L’ABC della BioEtica

Introduzione

È un paradosso, ma prendere decisioni difficili… è facile. Basta voler davvero bene a chi abbiamo davanti. Se chi curiamo non ci interessa, se non sappiamo ascoltare, star vicino, ogni decisione è un compromesso di interessi complicato e dubbioso. Impariamo dunque a voler bene! Perché l’etica non deve essere una serie di regole da applicare, di norme da seguire, ma avere uno sguardo morale sulla persona che abbiamo davanti a noi; e questo sguardo è possibile solo se si vuole bene. Certo, ci spiegano che ci sono delle regole da seguire che per alcuni sono dei « principi etici » come la giustizia, il non voler nuocere, il non obbligare nessuno a fare cose contro la sua volontà, o rispettarne i diritti, ma queste sono delle conseguenze di uno sguardo che vuole bene, vengono un momento dopo, non possono essere il punto di partenza: saremmo freddi e teorici sceriffi morali! Il secondo punto per essere bravi in questo campo è considerare i dati reali della questione, e per questo bisogna essere realisti e usare la ragione. Qui daremo degli spunti, ma ognuno è invitato a fare ricerche nei vari campi usando siti e libri affidabili. La ricerca scientifica infatti mostra dati inaspettati sia sulle conseguenze negative di certi nuovi comportamenti, sia sulla bellezza della vita umana anche quando questa sembra ai limiti della possibilità di accettazione. Dunque proponiamo, come una specie di esercizio per avvicinarci alla bioetica, una serie di termini molto usati e molto travisati. Daremo a ognuno una definizione sintetica (che a volte sembrerà inusuale o forse « nuova ») e le tre categorie che descriveremo: realismo, ragione ed empatia ci guideranno nella lettura della parola stessa, rivelandocene degli aspetti imprevisti.
– Il realismo: la visione più oggettiva, sapendo che dobbiamo avere l’umiltà di adeguare i nostri pregiudizi all’oggetto.
– La ragione: come la cosa in questione ha ripercussioni morali e sociali o sui nostri desideri e ideali profondi.
– L’empatia: quanto ci interessa davvero la cosa? Il punto che lega tutto è comprendere la cultura da cui certe innovazioni bioetiche nascono: viviamo in una cultura individualista, che genera una paura e un catastrofismo pesanti e pessimisti. E viviamo in un’epoca ancora carica di pregiudizi verso le malattie ma anche verso chi ama disinteressatamente. Infine, viviamo in un’epoca che rifiuta e scarta tutto quello che non è preventivamente deciso a tavolino, che rifiuta l’imperfezione in sé e negli altri, diventando fobica e talora violenta. È questa cultura dello scarto che va giudicata e superata da una cultura dell’amore e della ragione.

C.V. Bellieni  

Le voci qui riportate appaiono nel libro L’ABC della bioetica di Carlo Valerio Bellieni, PAOLINE Editoriale Libri 2013

ABORTO

Definizione Aborto: arresto di una vita attuato intenzionalmente prima della nascita, sovente con un forte impatto psicologico su chi lo esegue, e che impone che nasca una nuova cultura e un progredito atteggiamento sociale per superarlo. Realismo I...

ACCANIMENTO TERAPEUTICO

Definizione Eccesso nelle cure, che non hanno una reale utilità o che sottopongono il paziente a eccessiva sofferenza, considerando che sono le cure a essere inutili, mai la persona curata. Realismo Per accanimento si intende una insistenza cocciuta, ...

ANIMALI

Definizione Individui capaci di movimento autonomo, e in certi casi di socialità e affetto tra cui si differenziano gli esseri umani – detti « persone », indipendentemente da età e stato di salute – per la loro capacità, in atto o solo potenziale – di int...

BAMBINI

Definizione Fase dello sviluppo dell’individuo non ancora autonomo, che segue quella di feto e precede quella di giovane, senza un chiaro confine e senza nessuna sostanziale differenza di stato. Realismo La parola bambino è di derivazione onomatopeica da...

CATASTROFISMO

Definizione Tendenza postmoderna a vedere la catastrofe anche dove non c’è, che induce varie decisioni irrazionali in campo bioetico. Realismo Catastrofe, dal greco katà e strepho che significa « giro verso il basso ». Evento improvviso e dra...

CLONAZIONE

Definizione Creare una copia di un essere vivente usando il suo DNA. Realismo Il termine deriva dal greco antico kloˉn, « ramo », « ramoscello »: perché indica la nascita di un soggetto da un altro, come il ramo dal tronco. In natura avviene per a...

CONTRACCEZIONE

Definizione Mezzi atti a impedire la fecondazione, l’accoglienza dello spermatozoo nell’ovulo che porta alla comparsa dell’embrione, da non confondere con «aborto», che invece è il contrastare l’annidamento nell’utero o lo sviluppo di un embrione; il...

DIAGNOSI PRENATALE GENETICA

Definizione Valutazione del numero e tipo dei cromosomi di un embrione o di un feto, che può essere «diretta» (con un prelievo di tessuti fetali) o «indiretta» (ormoni materni, esame ecografico mirato), e non è eticamente neutra, dato che – il solo...

DISABILE

Definizione Chi manca di una o più capacità; condizione di tutti gli esseri umani che in alcuni provoca un senso di fatica e sofferenza particolarmente forte, tanto che il corpo sociale promulga leggi per l’integrazione, ma spesso preferisce nascondere o f...

DOLORE

Definizione Reazione spiacevole legata a un attacco all’integrità del corpo, che coinvolge parti in cui sono presenti recettori del dolore collegati al sistema nervoso centrale da fibre nervose attive. Il dolore è un evento da contrastare e prevenire, ed ...

DROGA

Definizione Sostanza non nutritiva usata per aumentare momentaneamente le capacità mentali o per estraniarsi dalla realtà. Esistono vari tipi di droga, ognuno dei quali ha rischi per la salute non solo legati alla perdita di contatto con la realtà. Realismo ...

ECOLOGIA

Definizione Ecologia significa « studio della casa », dunque cura dell’ambiente in cui viviamo. Si può avere un’ecologia basata sulla paura per la sopravvivenza e un’ecologia basata sulla valorizzazione di ogni particolare della creazione. L’ecol...

EMBRIONE

Definizione Dal greco en-brion, cioè « fiorisco dentro », è l’essere umano dal concepimento fino a due mesi di gestazione, che ha già una appartenenza sessuale, che ha un DNA diverso da quello dei genitori, di cui porta solo una traccia. Realismo L’em...

EUTANASIA

Definizione « Morte dolce » è il significato della parola eutanasiache indica il « dare la morte a un soggetto con prognosi infausta »; il dare la morte è un atto dirompente per il corpo sociale, a differenza della sospensione delle cure inutili da cu...

EVOLUZIONE-ISMO

Definizione Evoluzione: mutamento nei secoli delle forme viventi; viene usato nell’accezione darwiniana per indicare un mutamento delle forme di vita basato sulla competizione, la lotta per il cibo e per la riproduzione; si dà ora spazio all’ipotesi di u...

FAMIGLIA

Definizione Insieme stabile di persone, che ha come dato fondativo la generazione e cura di figli; la sua natura di procreazione e di difesa del figlio mostra che il fulcro sia costituito da due individui di sesso diverso uniti in maniera stabile. Realismo...

FECONDAZIONE IN VITRO

Definizione Tecniche atte a provocare l’inseminazione extracorporea; ne possono derivare embrioni che essendo in sovrannumero non verranno impiantati in utero e può determinare conseguenze per la salute materna e del bambino. Realismo Si tratta di...

FETO

Definizione Si dice di essere vivente ancora nell’utero materno, ma senza una sostanziale differenza nella fisiologia dall’essere vivente già nato. Realismo Feto: da una radice sanscrita fe- che significa l’atto di succhiare, e dal latino fetus ...

GENOMA

Definizione Il termine genoma indica la totalità del materiale genetico di un organismo (sia pluricellulare sia unicellulare), composto dal DNA o dall'RNA Realismo Il genoma e in particolare nell'essere umano, il DNA, è un lungo filamento in c...

HANDIFOBIA

Definizione Avversione verso la disabilità o verso il disabile, reazione patologica, da non confondere con la normale paura di ammalarsi. Realismo Dall’abbreviazione colloquiale del termine « handicap » e « fobia ». È l’avversione verso la disabi...

MATERNITA'

Definizione Periodo in cui una donna genera, partorisce e cura il figlio, ma anche lo sguardo della persona, umanamente mosso a un’accoglienza incondizionata di chi è più debole; la maternità biologica è regolata da un orologio biologico legato allo ...

NEONATO

Definizione Bambino nel primo mese di vita, ovvero entro le quarantaquattro settimane dal concepimento, una persona con diritti umani pari a quelli di un adulto, pur con elevata fragilità e scarsa autocoscienza. Realismo L’idea di neonato richiama ce...

OBIEZIONE DI COSCIENZA

Definizione Obiezione: Difficoltà (da ob-icere) che si interpone o per volere del soggetto o oggettivamente ad un'azione. L'obiezione di coscienza è la difficoltà ad operare generata dalla coscienza del soggetto Realismo La coscienza può essere int...

PERSONA

Definizione Individuo di natura razionale, ovvero chi ha tre requisiti: essere individuo e non « parte di un individuo», essere vivo e possedere in potenza (come per un embrione o un disabile mentale umani) o in atto (come per un adulto sano) una n...

PREMATURO

Definizione Feto nato prematuramente, con possibilità di sopravvivere fuori dall’utero. Realismo La gravidanza dura di norma circa quaranta settimane. Si può nascere prima delle trentotto, e in questo caso il bambino viene chiamato «prematuro». Se po...

RIFIUTI

Definizione Qualcosa che si può ancora utilizzare ma che però si getta via, nell’ottica che considera utile solo ciò che rientra nel nostro progetto. Realismo Da re e futare che viene dal latino fondere che significa « spargere ». Si tra...

SALUTE

Definizione « Stato di soddisfazione supportato socialmente », è la soddisfazione che possiamo provare dall’essere in grado di fare le cose comuni al nostro stato e alla nostra età, in cui la società aiuta a non accontentarci o rassegnarci in caso d...

SCARTO

Definizione Da Ex-cerpere (mettere via) che al participio passato fa “excarptus”: ciò che si separa dal resto delle cose perché inutile Realismo Lo scarto è un dato delle nostre giornate: viviamo scartando cose, cioè in doppio senso prima scartan...

STAMINALI

Definizione Cellule progenitrici con la proprietà di differenziarsi in cellule specializzate, che possono essere ottenute dal corpo di un embrione (talora provocandone la morte) oppure da parti del corpo del soggetto adulto, dal sangue del feto preso ...

STERILITA'

Definizione Incapacità a riprodursi, che genera ansia e fatica e che ha due approcci: uno che affronta solo la conseguenza e ricorre alla medicina per generare; l’altro che si basa sulla prevenzione e che se ben attuato ridurrebbe in ampia quantità la ...

SUICIDIO

Definizione Uccisione di se stessi, atto il cui rapporto con la solitudine è di solito molto stretto, tanto da far dubitare della reale libertà della scelta di chi lo compie. Il « suicidio assistito » è l’atto di darsi la morte se è fatto per interpo...
image_pdf
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail