CONVEGNO S&V | ROSSO COME L’AMORE. ACCANTO ALLA PERSONA MALATA, TRA SCIENZA DEDIZIONE E NORMALITA’ | 26-27 Maggio 2017 XV CONVEGNO NAZIONALE S&V | XVII INCONTRO ASSOCIAZIONI LOCALI | 26 e 27 maggio 2017 | SU YOUTUBE LE VIDEO RELAZIONI

Si è concluso il percorso di riflessione e di approfondimento, sviluppato durante il XV Convegno nazionale dell’Associazione Scienza & Vita, quest’anno dedicato al tema “Rosso come l’amore. Accanto alla persona malata, tra scienza, dedizione e normalità”. I contributi presentati, tutti di grande spessore, nel loro insieme hanno offerto prospettive interessanti, e talvolta innovative, che aprono alla fiducia e all’impegno per il presente e per il futuro. Guarda anche le video relazioni del convegno (26 maggio) e (27 maggio) 2017.

Il dolore e la sofferenza, soprattutto se legati alla condizione di malattia, sovente costituiscono una profonda sfida esistenziale per chi li vive in prima persona, ma anche per quanti – ciascuno secondo la propria specifica responsabilità e competenza – hanno il compito di prendersi cura di chi soffre.

Una sfida che, per le sue molteplici implicazioni, non può essere affrontata e vinta in solitudine. Né giova limitarsi a cesellare definizioni teoriche o agitare ideologie astratte. Il dolore e la sofferenza, in quanto esperienze umane, esigono al contrario di essere fronteggiate anzitutto nella genuina dimensione della relazione interpersonale, mettendo insieme, quindi, chi soffre e chi se ne fa carico.

Non anacronistico paternalismo medico, dunque, né autonomismo individualistico che isola la persona sofferente, ma autentica “relazione”, che vede alleati paziente e operatore sanitario nella comune battaglia contro il dolore e la sofferenza.

Una relazione che, per esprimere tutta la sua efficacia, necessita ovviamente anche di strumenti adeguati. Anzitutto da parte della scienza e della ricerca più avanzata. Su questo fronte, anche in Italia sono stati fatti grandi passi nell’azione di contrasto del dolore fisico e psicologico, con la progressiva diffusione di modelli di cura innovativi e d’eccellenza, spesso realizzati col contributo di giovani ricercatori di alto livello professionale. Il filo rosso che li lega, pur nella specificità di ciascuno, è senz’altro un approccio globale alla persona che soffre, nel riconoscimento consapevole delle sue diverse dimensioni e della sua inalienabile dignità umana: ad un “dolore globale” è sempre necessario rispondere con un “amore globale”!

E’ poi imprescindibile una maggiore attenzione al tema sul piano delle politiche sanitarie e sociali, perché più risorse siano dedicate a questo cruciale settore, tenendo lontano ogni logica utilitaristica e discriminatoria.

Naturalmente, non può mancare a livello culturale e sociale un rinnovato impegno educativo, che rimetta al centro una visione integrale della persona umana, costitutivamente aperta alla relazione, al dialogo e alla solidarietà. In fondo, l’esperienza del dolore e della sofferenza di qualcuno, nella comunità umana, rappresenta un forte richiamo alla condivisione solidale per tutti gli altri, a cui nessuno di noi può sottrarsi. E’ proprio lo sperimentare solitudine e abbandono, infatti, che spesso genera in chi soffre abbattimento e disperazione, fino al desiderio della morte.  Comunicato stampa a conclusione del convegno nazionale Associazione Scienza & Vita 27.05.2017

Guarda anche le video relazioni del convegno (26 maggio ) e  (27 maggio) 2017

In fase di realizzazione il Quaderno dell’Associazione Scienza & Vita dedicato al convegno nazionale ROSSO COME L’AMORE. ACCANTO ALLA PERSONA MALATA, TRA SCIENZA DEDIZIONE E NORMALITA’.

_______________________________

Spesso la persona gravemente ammalata vive il dramma di una sofferenza non solo fisica, ma anche psicologica e interiore. L’antidoto a questa condizione non è dato dalla sola terapia o dall’apporto “tecnico” offerto dai sanitari;  prima di tutto, occorre dare spazio alla considerazione, all’attenzione e al rapporto umano tra medico, paziente e familiari. La scienza allora diventa alleata di una relazione, forte e appassionata, come solo l’amore sa essere. E se l’amore ha un colore, questo non può che essere il rosso.

Ogni anno S&V propone, tra le sue iniziative, un convegno nazionale su un tema specifico di approfondimento. Quest’anno il focus è sulla sofferenza e sul dolore nell’esperienza della malattia. L’approccio è multidisciplinare, allo scopo di analizzare ed integrare gli aspetti scientifici con la dimensione valoriale e antropologica. A tal fine sono coinvolti scienziati, giovani ricercatori, studiosi e operatori sanitari, ma anche testimonial che vivono situazioni particolari di fragilità, per “toccare con mano” le loro esperienze di vita. L’intento è quello di promuovere una visione diversa della malattia e della sofferenza che essa genera, ponendo l’attenzione sugli strumenti per alleviare il dolore attualmente a disposizione della medicina, su una corretta relazione paziente-medico, sulla promozione di una cultura diffusa dell’accoglienza e del dono di sé.

La partecipazione al convegno darà luogo a 5 crediti ECM (Educazione Continua in Medicina), provider www.lacrisalide.it

CENTRO CONGRESSI VIA AURELIA 796 | 00165 ROMA
Info e iscrizioni | tel. +39 06.68.19.25.54 | prenotazioni@scienzaevita.org | stampa@scienzaevita.org

Si raccomanda di segnalare la propria partecipazione. L’accesso in sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima.   Programma 

PROGRAMMA | 26 MAGGIO 2017 

14:30  | Registrazione partecipanti

15:00 | Saluti di Paola Ricci Sindoni | Past president nazionale Scienza & Vita; Ordinario di filosofia morale, Univ. di Messina

15:15 | Una introduzione al tema: cinema e realtà
Alberto Gambino | Presidente nazionale Scienza & Vita; Prorettore e ordinario di diritto privato, Univ. Europea di Roma
Giacomo Campiotti | Regista e sceneggiatore “Braccialetti rossi”

16:00 | LA PERSONA MALATA E L’ESPERIENZA DEL DOLORE: SCIENZA E VALORI
Modera Carlo Bellieni | Vicepresidente nazionale Scienza & Vita; Neonatologo, Policlinico Universitario di Siena

La sofferenza nella malattia: lo sguardo antropologico
Claudia Navarini | Associato di filosofia morale, Univ. Europea di Roma

Il senso del dolore e della sofferenza, alla luce della Rivelazione
Rosanna Virgili | Teologa biblista, docente di esegesi, Istit. Teologico Marchigiano

La medicina odierna di fronte al dolore: risorse e prospettive
Marco Maltoni | Oncologo, direttore Unità operativa e coordinatore rete Cure Palliative Forlì, AUSL Romagna

17:30 | Coffee break

18:00 | Tavola Rotonda | DI FRONTE AL DOLORE, ACCANTO ALLA PERSONA MALATA
Modera Pier Luigi Spada | Medico e conduttore televisivo RAI

Carlo Clerici | Medico in psicologia clinica e psicoterapeuta, ricercatore Univ. degli Studi di Milano
Paolo Drago | Medico di medicina generale e psichiatra, ASUR Marche, Pesaro
Antonio G. Spagnolo | Medico e bioeticista, direttore Istituto di Bioetica e Medical Humanities, Univ. Cattolica Sacro Cuore, Roma
Chiara Locatelli | Neonatologo, Policlinico S. Orsola – Malpighi, Bologna
Giovanni Zaninetta | Palliativista, resp. Hospice Casa di cura Domus Salutis, Fondazione
Teresa Camplani, Brescia
Gianluca Folcarelli | Presidente Coop. Onlus Comici Camici
Serena Bartezzati | Resp. comunicazione UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare
Chiara Mastroianni | Infermiera centro di cure palliative Antea, presidente Antea Formad

19:30 | Conclusione lavori

21:00 | NEL MARE CI SONO I COCCODRILLI
Il dolore di chi lascia tutto con la speranza di un domani migliore
Spettacolo teatrale compagnia del KINTSUGI, Ass.ne Onlus SEFIROTH

PROGRAMMA|  27 MAGGIO 2017 

09:30 | Tavola Rotonda | TRA SCIENZA, DEDIZIONE E NORMALITÀ
Modera Massimiliano Castellani | Giornalista, Avvenire

Gennaro Cera | Medico, dottore di ricerca in bioetica, Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, San Giovanni Rotondo
Daniela Chieffo | Neuropsicologo e psicoterapeuta, dirigente sanitario neuropsichiatria infantile Policlinico Universitario A. Gemelli, Roma
Francesca Cordella | Ingegnere biomedico, ricercatrice in robotica medica ed industriale Univ. Campus Biomedico, Roma
Francesco Messori | Studente e capitano fondatore della Nazionale Italiana Calcio Amputati CSI
Francesca Mazzei | Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, Policlinico di Modena, coautrice di “La tifosa di Messi”
Marika Pane | Neuropsichiatra infantile, direttore Centro Clinico Nemo Pediatrico, Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli, Roma
Emanuele Rinninella | Internista, Area gastroenterologia, Policlinico A. Gemelli, Univ. Cattolica Sacro Cuore, Roma
Ugo Maria Rolfo | Avvocato, presidente TUeaMORE Onlus
Marco Voleri | Tenore e scrittore, autore di “Sintoni di Felicità. La passione per il canto contro la malattia”

11:00 | Dibattito e interventi Associazioni locali Scienza & Vita

12:00 | Conclusioni e chiusura lavori
Paolo Marchionni | Vicepresidente nazionale Scienza & Vita; Medico legale, direttore FF UOC Medicina legale ASUR Marche area Vasta 1, Pesaro

Guarda anche le video relazioni del convegno 

image_pdf
facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail
Pubblicato in Attività & News, News & Press